Il pick-up è migliorato in tutti gli ambiti: anteprima mondiale del nuovo Amarok Volkswagen Veicoli Commerciali

Il pick-up è migliorato in tutti gli ambiti: anteprima mondiale del nuovo Amarok Volkswagen Veicoli Commerciali

Volkswagen Veicoli Commerciali presenta il nuovo Amarok. Il veicolo multiuso per l’impiego su strada e fuoristrada è stato concepito e progettato in Germania e in Australia e viene costruito in Sudafrica. Un pick-up Premium per l’Australia e la Nuova Zelanda, numerosi Paesi dell’Africa, del Medio Oriente e dell’Europa. L’equipaggiamento, gli oltre 20 nuovi sistemi di assistenza, i servizi mobili online, i motori tanto efficienti quanto potenti, due tecnologie di trazione integrale, gli accessori personalizzabili e il nuovo DNA del design Volkswagen fanno del nuovo Amarok uno dei pick-up più versatili ed equilibrati al mondo. Il pick-up Premium sarà sul mercato nei primi Paesi a partire dalla fine dell’anno.

Volkswagen Veicoli Commerciali (VWN) ha venduto più di 830.000 Amarok della prima generazione in Europa, Australia, Nuova Zelanda, Africa, Asia settentrionale e America meridionale e centrale. Ora segue la seconda generazione. Il modello si presenta completamente rinnovato. Il design Volkswagen, tuttavia, lo identifica immediatamente: è un Amarok. Ed è diventato più potente, più carismatico, più atletico e più grande. “Con la nuova generazione, abbiamo modificato significativamente il design archetipico dell’Amarok, che ora si presenta decisamente più espressivo e possente”, così ha commentato il risultato Albert Kirzinger, Responsabile del Design della Volkswagen Veicoli Commerciali. Il nuovo frontale del pick-up, disponibile nelle varianti di allestimento ‘Amarok’, ‘Life’ e ‘Style’ e nelle versioni top di gamma ‘PanAmericana’ (Offroad styling) (non disponibile per il mercato italiano) e ‘Aventura’ (Exklusiv styling) pone un accento inequivocabile.

Il nuovo Amarok sarà lanciato con cabina doppia a quattro porte (DoubleCab) e cabina singola a due porte (SingleCab, solo per Sud Africa e Australia). Su entrambe le versioni, spicca un dettaglio distintivo delle fiancate: i passaruota nuovamente semicircolari. Sopra i cerchi in lega leggera di dimensioni fino a 21 pollici, i parafanghi sono fortemente pronunciati e dotati di un robusto rivestimento in materiale sintetico nella zona del passaruota.

La maggiore distanza fra l’asse anteriore e posteriore (passo) perfeziona le proporzioni e le qualità off-road

Con una lunghezza di ben 5.350 mm, il nuovo Amarok è di 96 mm più lungo rispetto alla versione precedente. Il passo di 3.270 mm corrisponde a un aumento di 173 mm. In questo modo è stato ottenuto più spazio, a vantaggio soprattutto della seconda fila di sedili nella cabina doppia. Il passo è quindi cresciuto molto di più della lunghezza complessiva, con una conseguente riduzione degli sbalzi della carrozzeria. Risultato: proporzioni più vigorose e migliori caratteristiche di impiego in fuoristrada grazie al maggiore angolo di attacco. Le capacità off-road dell’Amarok, che in molti mercati è dotato di trazione integrale di serie, sono ulteriormente esaltate da una profondità di guado significativamente maggiore, per l’attraversamento dei corsi d’acqua. Prima erano 500 mm, oggi invece ben 800 mm.

Pregiati interni Volkswagen per compiti professionali

Il team di designer della Volkswagen Veicoli Commerciali ha creato un abitacolo funzionale e di alta qualità, caratterizzato da elementi di comando intuitivi e display digitali. La gamma di display è composta da una strumentazione digitale da 8,0 pollici (‘Digital Cockpit’, a partire da ‘Style’ completamente digitale in formato 12,0 pollici) e da un touchscreen ultramoderno in formato tablet (da 10,0 pollici e partire da ‘Style’ da 12,0 pollici di serie) per il sistema di infotainment. Nell’Amarok, la Volkswagen Veicoli Commerciali ha creato un mix di funzioni digitali e tasti o regolatori a pressione e rotazione dalle modalità di funzionamento intuitive ed ergonomiche. Il volume del sistema di infotainment e le impostazioni della trazione integrale, ad esempio, vengono controllati tramite questi tasti fisici o hardkey. Tali elementi, tanto robusti quanto pregevoli.

Nel quadro dei pregiati dettagli si inseriscono altri elementi d’equipaggiamento, come il sound system di Harman-Kardon, che è di serie per l’Amarok Aventura e fornito a richiesta per le altre linee di allestimento; si tratta di un sistema utilizzato esclusivamente sull’Amarok. Ulteriore dotazione di serie per l’Amarok Aventura: la plancia, realizzata in look pelle con cuciture a contrasto. Anche i nuovi sedili rendono merito al posizionamento Premium del modello: il conducente e il passeggero anteriore dell’Amarok vengono accolti da sedili ergonomici, che nelle linee di allestimento superiori presentano numerose opzioni di regolazione elettrica. Il vano posteriore del DoubleCab, inoltre, offre molto spazio e comfort – quanto basta a far viaggiare comodamente tre adulti. I sedili della versione ‘Style’ sono rivestiti di serie in ArtVelours; per l’Amarok Aventura, la Volkswagen Veicoli Commerciali utilizza pregiata pelle.

Sulle dimensioni: le versioni ID. Buzz e ID. Buzz Cargo con passo normale (2.988 mm) che debuttano nel 2022 presentano una lunghezza di 4.712 mm. A titolo di confronto: trascurando due millimetri di differenza, il passo del nuovo ID. Buzz corrisponde a quello del T6.1, che però presenta una lunghezza complessiva di 4.904 mm. Conseguentemente l’ID. Buzz offre una lunghezza interna paragonabile a quella del T6.1, ma può entrare in spazi di parcheggio più piccoli. Dotata di una generosa vetratura su tutti i lati, la versione trasporto persone è alta 1.937 mm; a causa di lievi differenze dell’assetto, la versione van presenta un’altezza 1.938 mm (T6.1: 1.970 mm). Entrambi gli ID. Buzz sono larghi 1.985 mm (senza specchietti retrovisori esterni); il nuovo modello quindi è più largo del T6.1 di 81 mm. Dotata di cerchi compresi tra 18 e 21 pollici, la nuova gamma vanta ruote generosamente dimensionate (750 mm di diametro).

Molto spazio nel cargo-box, per un carico utile fino a 1,16 tonnellate

Notevole è anche lo spazio dietro il DoubleCab o la SingleCab: nel cosiddetto cassone. Come sul modello precedente, la superficie di carico tra i passaruota offre spazio sufficiente per un euro-pallet caricato trasversalmente; la versione SingleCab può addirittura accogliere due pallet caricati trasversalmente. Il materiale trasportato viene fissato tramite occhielli sulla superficie di carico, ognuno dei quali può essere sottoposto a un carico massimo di 500 kg. Analogamente a questa elevata capacità di trasporto, il carico utile massimo è passato da una tonnellata alle attuali 1,16 tonnellate. Il cassone può anche essere protetto con una rollcover ad azionamento elettrico. Questa copertura avvolgibile può essere aperta e chiusa dal cargo-box stesso, dall’abitacolo o a distanza tramite la chiave del veicolo.

La nuova gamma di accessori soddisfa tutte le esigenze

Interessante per i globetrotter: il carico statico sul tetto di 350 kg – quanto basta per una tenda da tetto per quattro persone, che sarà disponibile come accessorio. Inoltre saranno disponibili, come dotazioni di fabbrica o come parte della gamma di accessori, cerchi in lega leggera fino a 21 pollici, pneumatici all-terrain (fino a 18 pollici) e differenti attacchi per il rimorchio. Per il cassone verranno offerte anche dotazioni quali il supporto per biciclette, un sistema di trasporto multifunzionale, una versione manuale della rollcover (copertura del vano di carico) e differenti di versioni di styling-bar. Sarà nuovamente disponibile anche l’hardtop per la superficie di carico, grazie al quale il pick-up si trasforma quasi in un SUV con la capacità di carico di un van. Le caratteristiche off-road, invece, possono essere ulteriormente ottimizzate grazie a barre frontali, elementi di protezione antincastro, occhielli per il traino e uno snorkel montato all’esterno del montante anteriore sinistro, che assicura l’approvvigionamento di aria fresca al motore durante i guadi.

Cinque motori turbo, adattati individualmente ai mercati di tutto il mondo

Per il nuovo Amarok sono stati sviluppati quattro motori turbodiesel (TDI) e un motore turbo benzina (TSI). Tutti e cinque i motori sono accomunati dall’efficienza e dalla coppia elevata. Per il mercato africano, ad esempio, verrà utilizzato il motore di base: un 2 litri TDI a quattro cilindri con potenza 150 CV (110 kW). Sul versante della potenza, segue un 2 litri TDI a quattro cilindri da 170 CV (125 kW) per molti mercati del mondo. Come terza fascia di potenza TDI, la Volkswagen Veicoli Commerciali offre un motore con cilindrata 2 litri, a quattro cilindri e sovralimentazione bi-turbo; questo sviluppa 204 o 209 CV (150 o 154 kW) a seconda del mercato. Come nuovo TDI top di gamma viene impiegato un motore V6 da 3 litri, con potenza di 241 o 250 CV (177 o 184 kW), a seconda del mercato. Per i classici mercati benzina è stato progettato anche un motore turbo benzina da 2,3 litri da 302 CV (222 kW).

Nuovo cambio automatico a 10 rapporti e due sistemi 4MOTION

A partire da una potenza di 209 CV (154 kW), tutte le versioni dell’Amarok verranno offerte di serie con un nuovo cambio automatico a 10 rapporti comandato mediante e-shifter (by wire). Per la versione 204 CV (150 kW) il cambio automatico sarà disponibile a richiesta. Il nuovo cambio a 10 rapporti sostituisce il cambio automatico a 8 rapporti del modello precedente.

Inoltre, sarà disponibile un cambio automatico a 6 rapporti per diversi motori, oltre a cambi manuali a 6 e 5 rapporti.

In numerosi mercati, l’Amarok verrà fornito con trazione integrale (4MOTION) di serie. A seconda della regione e del motore, saranno disponibili due diversi sistemi 4MOTION: uno con trazione integrale inseribile in funzione delle situazioni e uno con trazione integrale permanente. La tecnologia di trazione garantisce che il nuovo Amarok possa affrontare qualsiasi terreno e, a seconda della versione del motore, possa trainare fino a 3,5 tonnellate.

Oltre 20 nuovi sistemi di assistenza per un comfort perfetto

Fino a sei diversi profili di guida (Drive Mode) supportano il conducente nelle più svariate situazioni, ad esempio per la guida su superfici scivolosi o su percorsi fuoristrada impegnativi. Un’ampia gamma di sistemi di assistenza offre un ulteriore valore aggiunto in termini di comfort. Oltre 20 di questi sistemi – per esempio la regolazione automatica della distanza ‘ACC+’ (che, attraverso la scansione della telecamera, integra la segnaletica stradale nel controllo automatico della velocità) o i ‘fari a LED Matrix IQ.LIGHT’ – sono nuovi a bordo dell’Amarok e rendono il Volkswagen Amarok uno dei pick-up più confortevoli sul mercato mondiale.

Verona, 12 luglio 2022